MOVIMENTARTE PAVIA



movimentartepavia@gmail.com

QUADERNI D'OLTREPO: VERSO SERA

17.04.2015 18:30

Alle porte della notte le ultime luci fanno capolino tra le alture disegnando un paesaggio suggestivo in rapida mutazione.
In inverno come in estate i colori del cielo si scaldano, tendono al giallo aranciato, al rosa, o al rosso infuocato.
Se il cielo è terso il suo colore sfuma gradatamente verso l’azzurro e man mano verso il blu profondo della notte ed è spesso segnato da strisce biancastre e fugaci che lo solcano denunciando il passaggio di aerei lungo rotte prestabilite.
Talvolta, nel silenzio incipiente, arriva a terra il rombo dei reattori simile al brontolio del tuono.
Così l’atmosfera assume toni surreali e cangianti.
La presenza di nubi invece offre un cielo pieno di colori che si stemperano nell’azzurro o nel blu, e magari nel grigio plumbeo che minaccia temporali in arrivo o in fase di dissoluzione.
Le luci radenti e sempre più fioche creano contrasti insoliti che accentuano la percezione delle silouettes degli alberi e delle colline.
Poi rapidamente il sole se ne va ed il buio prevale avvolgendo ogni cosa, annulla le ombre a meno che, il sorgere della luna le proietti dalla parte opposta collocandole in un paesaggio a luce fredda e quasi privo di colore.
La magia finisce ma cede il passo all’ora dei sogni.

Eugenio Marchesi